La verità fa male… all’ego, ma giova all’Anima

Spesso la vita ci mette alla prova. Accadono delle situazioni in cui la nostra mente viene completamente invasa dalla paura, come se ci venisse messo un sacco nero in testa, non riusciamo più a vedere nulla. Entriamo nell’emozione,  perdiamo la centratura. Questo accade quando non riusciamo a cogliere i segnali di allarme che la vita stessa ci ha mandato in passato per farci aprire la nostra visione verso una nuova comprensione e permetterci di crescere, evolverci ed essere pronti nell’affrontare le nuove esperienze. Cosi, dato che non abbiamo prestato attenzione a questi messaggi leggeri ma comunque pungenti, la vita un giorno decide di appiccicarci al muro, facendoci sbattere così forte che questa volta è impossibile che non ci accorgiamo del segnale. La mente inizialmente accuserà cosi tanto il colpo che per proteggersi inizierà ad accusare la vita, dirà che è ingiusta e non comprenderà il motivo di questo muro.
Ora abbiamo due alternative: accusare questo muro di averci fatto fermare e per colpa sua dover fare una deviazione, oppure alzarci e comprendere come mai abbiamo trovato questo muro, cosi da poterlo sgretolare.
Nel primo caso ci proietteremo all’esterno di noi, ed ancora una volta non comprenderemo il vero messaggio che si nasconde dietro questa situazione. Nel secondo caso, occorre una grande dose di umiltà, perché nonostante il dolore già provato, dovremo immergerci in un ulteriore dolore, diverso dal primo, perché il secondo andrà a colpire una parte di noi che abbiamo creato per difenderci dal muro, ma che nonostante gli sforzi fatti, non è servita a proteggerci da esso. Possiamo chiamarla ego, carattere, personalità o come preferiamo etichettarla. Quella parte di noi che tanto proteggiamo e mostriamo quando ci sentiamo attaccati non fa altro che allontanarci da ciò che siamo realmente, impedendoci di vivere la vita con la visione completa della verità.

La verità fa male…all’ego, ma giova all’Anima.

L’Anima può tornare a risplendere nella verità, a percepire quella vibrazione che l’ego sterilizza. Quante volte feriti chiudiamo la porta al prossimo, quante volte presi dalla paura non viviamo appieno le relazioni, non diciamo quello che sentiamo ma diciamo quello che la paura ci fa proiettare in quella situazione. Ma quando riusciamo a restare centrati e a parlare con l’anima, percepiamo una sensazione completamente diversa; possiamo sentire un brivido percorrere tutto il corpo, essere pervasi da una sensazione di leggerezza ed il cuore aprirsi all’amore.
Il modo migliore per percepire l’amore è donarlo. Quando sentiamo carenza d’amore è perché non siamo in contatto con l’Anima e inevitabilmente lo richiediamo all’esterno. Il segreto per essere felici? Restare in contatto con la propria Anima in ogni cosa che facciamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *